Domenica, 20 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
REGIONE

Appalto per la messa in sicurezza di Monforte San Giorgio

Risalgono agli anni ’80 i primi episodi di caduta massi da monte Immacolata sul centro abitato di Monforte San Giorgio, nel Messinese. Ma solo ora, grazie alla Struttura contro il dissesto idrogeologico - guidata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretta da Maurizio Croce - si interviene per risolvere in modo definitivo l’annoso problema.

E’ stata infatti pubblicata la gara, di quasi un milione di euro, per i lavori di consolidamento a protezione delle numerose abitazioni e degli edifici pubblici - tra cui la casa comunale e il Comando di polizia municipale - del Duomo e della Chiesa di Gesù e Maria, che si trovano proprio sotto il costone roccioso, in una zona con classificazione R4 ossia ad elevato rischio.

In sicurezza, quindi, tutta l’area tra via Immacolata e via Umberto I, cuore pulsante del paese. Tra il 2011 e il 2016, il Comune di Monforte San Giorgio ha dovuto effettuare sgomberi precauzionali della durata di dieci giorni per verifiche tecniche sugli immobili, in seguito al crollo di materiale lapideo, che solo in parte ha raggiunto le case per effetto dei terrazzamenti presenti.

Proprio per questo il progetto prevede soluzioni più adeguate e meno invasive: le barriere metalliche paramassi, collocate negli anni passati, si sono rivelate poco efficaci e per questo ora si procederà con l’ispezione della parete rocciosa, con il disgaggio di blocchi instabili e con la realizzazione di pannelli di rete in fune combinati con rete metallica.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook