Domenica, 20 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
LA SENTENZA

Roccalumera, assolto l'ex sindaco Miasi: era accusato di abuso d'ufficio

La sesta sezione penale della Corte di Cassazione ha assolto con formula ampia perchè il fatto non costituisce reato l’ex sindaco di Roccalumera Gianni Miasi, accusato, insieme alla giunta municipale, di abuso d’ufficio.

Una storia alquanto singolare, che si è conclusa dopo undici anni di corsi e ricorsi nelle aule giudiziarie. Nel 2008 l’allora sindaco Miasi e la propria Giunta avevano sdemanializzato una area nelle vicinanze del depuratore comunale, all’inizio di contrada Piana, vendendola a dei privati cittadini che ne avevano fatto istanza per completare una richiesta di sanatoria edilizia. Dopo anni di indagini, a seguito di denuncia, il sindaco e la Giunta municipale sono stati rinviati a giudizio per abuso d’ufficio in quanto l’accusa riteneva che con la sdemanializzazione e successiva vendita dell’area il Comune avrebbe favorito ingiustamente i privati, nonostante in dibattimento fosse emerso, attraverso una perizia disposta dal Pubblico Ministero, che il prezzo di vendita fosse più che congruo.

Al termine del giudizio di primo grado, nel formulare la richieste dell’accusa, il pubblico ministero aveva chiesto l’assoluzione sia per l’avv. Miasi che per i membri della giunta, nella considerazione che non sarebbe stato commesso alcun reato. Il Tribunale penale di Messina, malgrado si trattasse di un’unica delibera assunta all’unanimità dai membri della giunta, sindaco compreso, curiosamente assolveva gli assessori del tempo e condannava l’avv. Miasi a sei mesi di reclusone con tutti i benefici di legge. Il ricorso in appello si concludeva con una sentenza di applicazione della prescrizione per decorso del tempo. Ma l’ex sindaco non ha digerito l’assoluzione per prescrizione ed ha proposto ricorso per Cassazione sostenendo, in diritto, la ragioni della propria innocenza.

Ed è stato assolto con ampia formula, in quanto il fatto non costituisce reato. E così dopo undici anni si pone fine ad una vicenda giudiziaria che ha interessato tutta la cittadinanza e gli ambienti politici di Roccalumera. Miasi, da noi rintracciato, non ha voluto rilasciare alcun commento, tranne quello di ringraziare il suo legale, Emilia Cerchiara, che lo ha difeso in tutti questi anni.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook