Domenica, 08 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
FUTURO INCERTO

Acireale, chiude il Palasport: saltano i concerti

di
acireale, concerti, Marco Mengoni, Sicilia, Cronaca
Palasport di Acireale

L'allarme era stato lanciato mesi fa, ma è servito poco: il Comune di Acireale ha dichiarato indisponibile il Pal'Art, palazzetto in cui erano programmati, come ormai avveniva da anni, tappe dei tour di diversi artisti della scena musicale italiana ma non solo. Salteranno, almeno in quella sede, i concerti del 28 e 29 novembre di Marco Mengoni.

Anche se il comitato organizzatore sta già vagliando tutte le possibili soluzioni. «I concerti di Elisa e Coez – rassicura il promoter Giuseppe Rapisarda – si faranno regolarmente. Abbiamo la disponibilità del PalaCatania e non c’è nessuna difficoltà per il cambio location. I grandi concerti continueranno ad arrivare in Sicilia e, con i produttori dei tour stiamo già lavorando alle nuove date».

Si attendevano i lavori per la sistemazione della struttura, senza i quali il palazzetto sarebbe stato ritenuto inagibile, come poi avvenuto. I contenziosi e gli scontri a distanza sullo stato della struttura hanno finito con il penalizzare i tanti appassionati che hanno goduto di tanti spettacoli, da Jovanotti a Ligabue, da Cesare Cremonini a Ultimo, solo per citarne alcuni.

Insomma, Acireale perde un'opportunità, che anche da altre parti in Sicilia, non sono in grado di sfruttare. L'esempio è quello di Messina, dove il PalaRescifina, struttura da quasi cinquemila posti, rimane chiusa a questo genere di eventi per mancanza di piccole manutenzioni. Basterebbero poco meno di 100 mila euro per garantire l'organizzazione di eventi extra-sportivi, ma tutto resta fermo nonostante le proposte avanzate da alcuni privati.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook