Domenica, 08 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
BELMONTE MEZZAGNO

Sparatoria in provincia di Palermo, c'è un ferito grave: era l'autista di un boss

Sparatoria nel pomeriggio a Belmonte Mezzagno, in provincia di Palermo. Un uomo è rimasto ferito. Una volta soccorso, è stato accompagnato all’ospedale Civico, nel capoluogo siciliano. Sull'episodio, ancora dai contorni poco chiari, indagano i carabinieri.

Secondo quanto si apprende, due uomini a bordo di una moto hanno affiancato Giuseppe Benigno, 45 anni, che era su una automobile Bmw in via Kennedy. Uno dei due ha esploso alcuni colpi, pare quattro, che hanno ferito non in modo grave Benigno.

I familiari hanno accompagnato l’uomo all’ospedale. Qui hanno raccontato quanto era successo agli infermieri e ai medici. Benigno è un imprenditore edile e non ha precedenti penali, affermano gli investigatori.

Pare che Benigno, imprenditore edile incensurato, fosse già finito all'attenzione degli investigatori perché autista del boss Filippo Bisconti, oggi collaboratore di giustizia. Bisconti venne accompagnato proprio da Benigno in un summit interprovinciale. Le indagini sull'agguato sono condotte dai carabinieri del nucleo operativo.

L'imprenditore edile è vivo per miracolo: i due aggressori hanno sparato quattro colpi calibro 9: solo due sono andati a bersaglio; uno ha colpito la spalla, l'altro il costato. La prognosi è riservata. Negli ultimi mesi sono due gli agguati messi a segno con modalità mafiose a Belmonte Mezzagno: nel maggio scorso l'omicidio del commercialista Antonio Di Liberto; a gennaio quello di Vincenzo Greco, manovale di 36 anni ucciso mentre era alla guida del suo fuoristrada.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook