Giovedì, 20 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina Social City, gli ex lavoratori di Casa Serena protestano in Consiglio comunale
PALAZZO ZANCA

Messina Social City, gli ex lavoratori di Casa Serena protestano in Consiglio comunale

di
Messina Social City, Messina, Sicilia, Cronaca
Casa Serena

Mentre in commissione Servizi sociali, ieri, ha esordito il “nuovo” Cda della Messina Social City composto da Valeria Asquini (“promossa” presidente dopo la scadenza del mandato di Enrico Bivona), dalla consigliera Simona Romano e dalla “new entry” Fabrizio Gemelli, già componente della commissione di liquidazione dell’Atm, gli ex lavoratori di “Casa Serena” sono tornati a presidiare l’aula consiliare per chiedere la trattazione della delibera di interpretazione della cosiddetta “67/c”, l’atto inserito nel “Salva Messina” in cui sono stati stabiliti i criteri di transito dei lavoratori delle coop alla Messina Social City.

Gli ex dipendenti della struttura comunale per anziani (che non hanno beneficiato dell’assunzione diretta all’interno dell’azienda speciale) sono convinti che i criteri stabiliti dal Consiglio comunale siano stati disattesi dalla Social City e delle loro istanze si è fatto portavoce il consigliere di Libera Me Alessandro Russo che ha chiesto un’autentica interpretazione di quanto previsto all'interno dell’atto. Da mesi la richiesta giaceva all’ordine del giorno e, dopo le proteste di ieri, è stato stabilito che la delibera sarà trattata in commissione la prossima settimana

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook