Lunedì, 30 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, tutti rientrati gli allarmi negli ospedali siciliani
E' PSICOSI

Coronavirus, tutti rientrati gli allarmi negli ospedali siciliani

coronavirus, Sicilia, Cronaca
Policlinico di Palermo

Scattano allarmi nei nosocomi siciliani per il Coronavirus. Ieri pomeriggio nell’ospedale San Vito e Santo Spirito di Alcamo al pronto soccorso si è presentata, accompagnata in auto dal marito, una donna di 32 anni, di origine thailandese, con sintomi di influenza. La donna, residente a Palermo, si trovava a Scopello, dove la coppia ha una casa di villeggiatura. L’allarme tra i sanitari è scattato quando la paziente ha riferito di aver compiuto recentemente un viaggio nel suo Paese di origine». Trasferita al reparto di malattie infettive del Policlinico di Palermo - dice il dirigente dell’Igiene pubblica dell’Asp, Gaspare Canzoneri - intorno all’una di notte è rientrato l’allarme in quanto le analisi cliniche hanno dato esiti negativi».

Un marsalese invece è stato ricoverato sempre ieri al Policlinico dopo essere rientrato da Taiwan con i sintomi influenzali. Gli esami hanno escluso il Coronavirus. Falso allarme anche al Papardo di Messina dove un tecnico di radiologia è stato portato al Policlinico palermitano per le analisi: è stato diagnosticato un’inizio di polmonite.

«Ho convocato - dice il Direttore Generale dell’Asp messinese Paolo La Paglia - per lunedì alle 10 una riunione del tavolo permanente provinciale, composto dai direttori degli ospedali e dei distretti della provincia per fare il punto della situazione; tutto il personale sanitario è formato per affrontare ogni emergenza e ogni presidio sanitario dislocato sul territorio provinciale è dotato di strumenti di protezione individuali adeguati in caso di necessità».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook