Domenica, 05 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Emergenza povertà, Biagio Conte si ritira in preghiera nell'entroterra siciliano
PALERMO

Emergenza povertà, Biagio Conte si ritira in preghiera nell'entroterra siciliano

povertà, Biagio Conte, Sicilia, Cronaca
Biagio Conte

"Mi abbandono nell’entroterra siciliano alla preghiera, alla penitenza e al digiuno per essere solidale con le famiglie disagiate, con i giovani e i meno giovani, con chi non ha una casa, un lavoro, con i carcerati, con chi cade nella prostituzione, con chi non ha un riconoscimento, un documento e il giusto diritto di sentirsi un libero e comune cittadino". Il missionario laico Biagio Conte, animatore della cittadella dei poveri di Palermo, lancia anche un messaggio ai giovani e ai meno giovani.

"È urgente e doveroso maturare nella vita un prezioso cambiamento, una vera conversione nel giusto vivere, cioè nel bene e non nel male, per camminare così in una vita nuova e non essere più schiavi dei vizi (delle dipendenze negative), ma uomini e donne liberi da ogni male e dai vizi negativi per il corpo, per la mente e per lo spirito".

È "doveroso" rispettare "il Buon Dio, la natura, le leggi istituzionali, il rispetto di tutti i popoli delle varie religioni e dei non credenti. Dobbiamo impegnarci ad essere cittadini onesti e giusti sia come cittadini locali, sia come cittadini di nazioni diverse, affinché possiamo da veri uomini e donne costruire insieme un mondo migliore e più giusto, di vera pace e speranza".

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook