Giovedì, 29 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pakistano ucciso a coltellate a Caltanissetta, fermati quattro connazionali
LE INDAGINI

Pakistano ucciso a coltellate a Caltanissetta, fermati quattro connazionali

Due fermi per l'omicidio, a Caltanissetta, di un uomo di nazionalità pakistana di 32 anni, disoccupato e con regolare permesso di soggiorno. L'uomo è stato ucciso a coltellate ieri sera intorno alle 23.30 all'interno della sua abitazione di via San Cataldo dove abitava da solo. Sul posto i carabinieri della compagnia di Caltanissetta che indagano sull'omicidio.

Per il delitto sono stati fermati due connazionali della vittima, Adnan Siddique. Siddique è stato raggiunto da almeno quattro colpi di coltello nella casa del rione Stata foglia. Arrestato, per favoreggiamento, un altro loro connazionale che ha cercato di coprire la loro fuga.

L'immediato intervento dei militari dell'Arma ha permesso di individuare un'abitazione vicino al luogo del delitto dove i presunti autori dell'omicidio avevano trovato rifugio, grazie anche alla collaborazione della terza persona. Gli investigatori li hanno trovati all'ultimo piano di una palazzina di via Fornaia, mentre provavano a far perdere le loro tracce, con ancora i vestiti sporchi di sangue. Sono ancora in corso indagini dei nuclei Operativo e Radiomobile dei carabinieri di Caltanissetta per accertare esatta dinamica e movente dell'omicidio.

Altri due fermi dei carabinieri per l'omicidio del pakistano, Adnan Siddique, di 32 anni, avvenuto la notte scorsa a Caltanissetta. In carcere sono finiti altri due connazionali della vittima. Le indagini hanno fatto luce sull'intero sodalizio criminale, composto da quattro pakistani ed un fiancheggiatore. Il fermo dei due è avvenuto nel centro abitato di Canicattì, dove entrambi avevano provato a trovare rifugio, avvalendosi dell’ospitalità di una giovane ragazza. Una volta individuati, i due hanno provato a darsi alla fuga, subito bloccata dai militari operanti. I due pakistani sono stati condotti al carcere di Agrigento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook