Venerdì, 10 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Le corse clandestine dei cavalli a Messina, ennesimo rito collettivo di illegalità
NELLA NOTTE

Le corse clandestine dei cavalli a Messina, ennesimo rito collettivo di illegalità

di

Zikka, Totem, Beta. Giusto per citare le ultime tre operazioni di polizia che hanno confermato il segreto di Pulcinella, una vergogna storica, che qualcuno osa definire “tradizione”. Le corse dei cavalli clandestine sono una costante dei fine settimana messinesi da decenni.

Un rito che inizia nel cuore della notte e si conclude quando il sole è già sorto, scandito dall'inconfondibile rumore prodotto dagli zoccoli dei cavalli sull'asfalto delle strade. Dai vari rioni della città si muovono i fantini, coi loro calessi, seguiti dall'immancabile scorta di scooter e motorini. Raggiungono il luogo della corsa, un'intera strada che si fa repubblica indipendente dell'ostentazione dell'illegalità.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook