Venerdì, 14 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Umiliazioni e violenze alla moglie per gelosia, 32enne ai domiciliari a Capo d’Orlando
POLIZIA

Umiliazioni e violenze alla moglie per gelosia, 32enne ai domiciliari a Capo d’Orlando

Maltrattava la moglie, accecato dalla gelosia. In un’occasione le aveva anche bruciato un polso con la griglia incandescente del barbecue.

È accaduto a Capo d’Orlando dove un uomo di 32 anni, originario di Sant’Agata di Militello, è stato posto ai domiciliari da parte della polizia.

L’aggressore aveva già il divieto di allontanamento dalla casa familiare e di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie ma aveva continuato i maltrattamenti ai danni della donna. E così più volte aveva violato le prescrizioni imposte, avvicinandosi all’ex compagna nel tentativo di convincerla a riconciliarsi.

La vittima era stata costretta a subire reiterate vessazioni psico-fisiche anche in presenza della figlia minore, che le avevano procurato uno stato di sottomissione e paura tale da costringerla a subire ogni violenza senza reagire.

A causa di una esasperata gelosia dell’uomo, la donna veniva insultata ripetutamente, picchiata e minacciata di morte. In un’occasione addirittura, a seguito di un litigio, l’uomo le aveva cagionato una bruciatura al polso utilizzando la griglia incandescente del barbecue.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook