Lunedì, 21 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Migranti, 12 positivi al Coronavirus sulla nave quarantena Azzurra
LAMPEDUSA

Migranti, 12 positivi al Coronavirus sulla nave quarantena Azzurra

Dodici positivi al Covid-19 e sei casi incerti. Sono arrivati gli esiti dei tamponi rinofaringei ai quali sono stati sottoposti i 350 migranti che erano ospiti dell’hotspot di Lampedusa e che sono stati imbarcati sulla nave quarantena Gnv Azzurra.

I migranti sono stati tutti collocati in una apposita area che è isolata. L’Azzurra è, intanto, in viaggio verso Lampedusa, dopo aver fatto rifornimento di carburante e viveri al porto di Augusta, dove dovrà imbarcare altri 350 ospiti della struttura d’accoglienza. L’arrivo è previsto per mezzogiorno.

Intanto il Viminale comunica che l’area attrezzata in corso di realizzazione in contrada Salonia del Comune di Vizzini, «da destinare alle misure di isolamento fiduciario e di quarantene nei confronti di migranti», e che verrà gestita dalla Croce Rossa Italiana, «sarà attivata solo in via residuale qualora i mezzi navali non potranno accogliere ulteriori migranti da porre in isolamento fiduciario».

Lo sottolinea la Prefettura di Catania aggiungendo che «nel caso di attivazione residuale dell’area attrezzata, sono state già pianificate le misure di sorveglianza, sicurezza e di ordine pubblico relative al sito, che verrà vigilato da polizia di Stato, carabinieri e guardia di finanza ed esercito.

La nota è stata emessa dalla Prefettura al termine di una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica svoltasi il 4 agosto scorso in merito una richiesta riguardo l’allestimento della struttura avanzata dai sindaci di Vizzini, Militello Val di Catania, Licodia Eubea, Mineo, Grammichele, Palagonia e Scordia.

Ai sindaci è stato fatto presente che nelle scorse settimane «è stata richiesta la collaborazione di Amministrazioni locali, di organismi e Associazioni caritative ed assistenziali per reperire strutture ricettive per ospitare migranti in isolamento fiduciario e quarantena» e che «sono state esperite a riguardo anche due manifestazioni pubbliche di interesse per procedura negoziata, procedure che però «hanno avuto, però, esito infruttuoso».

La Prefettura sottolinea anche che «i rappresentanti nazionali e locali della Croce Rossa Italiana hanno esposto il piano e le misure di sorveglianza sanitaria che verranno eventualmente attivati, indicando anche l'organizzazione dei presidii e degli alloggiamenti in cui verranno eventualmente ospitati i migranti in regime di isolamento fiduciario e di quarantena.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook