Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scuola a Messina, entro il 14 pronte 177 aule: la mappa degli istituti comprensivi
RITORNO IN CLASSE

Scuola a Messina, entro il 14 pronte 177 aule: la mappa degli istituti comprensivi

di
coronavirus, scuola, Messina, Sicilia, Cronaca
La scuola Enzo Drago

I lavori saranno conclusi prima del 14 settembre ed entro il 24 saranno anche consegnate le aule aggiuntive recuperate all'esterno delle scuole di Messina. A Palazzo Zanca c'è ottimismo sul completamento della missione di recuperare spazi per 177 aule, di cui un'ottantina grazie all'intervento dei privati.

I 23 istituti comprensivi cittadini - riporta la Gazzetta del Sud in edicola - stanno risolvendo i deficit di spazi, altri sono ancora a caccia delle nuove sedi. Le criticità, infatti, non mancano.

Zona sud. Alla Leonardo da Vinci sarà assegnato, per realizzare aule, il centro sociale di Giampilieri vicino alla scuola intitolata a Simone Neri. La chiusura della scuola ex Macello a Tremestieri sarà compensata con le aule all'Istituto delle Suore Cappuccine a Pistunina. Una parte delle classi si vedrà il 21 settembre, l'altra il 24. Alla Catalfamo realizzate aule nella palestra e anche nella zona mensa. Alla Salvo D'Acquisto a Contesse accordi con l'istituto religioso Polimeni Zumbo e la parrocchia del villaggio Unrra per l'ottenimento delle aule che mancano. Per la Albino Luciani, la Giovanni XXIII e la La Pira-Gentiluomo i lavori interni di questi giorni risolveranno tutte le carenze d'aule. Alla Leopardi riaperta questo inverno a Minissale, torneranno utili gli spazi all'interno del Policlinico. Alla Manzoni le aule extra saranno quelle dell'istituto Antoniano e quelle a San Clemente. Alla Enzo Drago servono almeno una dozzina di aule e potrebbero essere ricavate dal vicino Collereale.

Le scuole del centro. Pajno-Gravitelli e Mazzini vorrebbero due aule in più ciascuno, all'Istituto Rogazionisti sul viale Principe Umberto. Per la Mazzini-Gallo dove si cercano 10 aule. Alla Pascoli-Crispi verrà assegnato un intero piano della scuola Juvara. Alla Verona Trento di via XXIV maggio gli infissi realizzati una manciata di anni fa non permettono un sufficiente ricambio d'aria e per questo il preside non ritiene di poter aprire la scuola. Alla Cannizzaro Galatti è stata prospettata una doppia soluzione, locali privati sul viale San Martino e anche nella parrocchia della chiesa del Carmine.

Zona centro-nord. Alla San Francesco di Paola, dove la scuola media partirà lunedì prossimo, a Villa Lina e alla Vittorini, i lavori disposti dal Comune dovrebbero sanare tutti i problemi di spazi. Così come alla Battisti Foscolo dove è stato recuperato un plesso interno.

Alla Paradiso, verranno in soccorso 8 aule, in ottime condizioni, recuperate nella zona dell'Annunziata. Alla Evemero, invece, è stata riattivata la Ilardo di Curcuraci che era stata dismessa e sono in corso le trattative con l'Irccs Bonino Pulejo, per usufruire, nell'ambito di un progetto più ampio, di 5 classi all'Istituto marino di Mortelle.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook