Mercoledì, 28 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Bonus cultura con truffa a Enna, sanzionati 205 neo diciottenni
GUARDIA DI FINANZA

Bonus cultura con truffa a Enna, sanzionati 205 neo diciottenni

Con i 500 euro annuali del Bonus Cultura hanno comprato telefonini, tablet e personal computer. Le somme erogate dal ministero alle Attività culturali dovevano servire, però, per acquistare libri, musica, biglietti per concerti, mostre e cinema. Così 205 neo diciottenni, della provincia di Enna, sono stati scoperti dalle Fiamme gialle di Piazza Armerina a seguito di una accurata indagine durata alcuni mesi.

Al centro della truffa, dell’ammontare di circa centomila euro, una società di Barrafranca, attiva nel settore del commercio al dettaglio di apparecchi elettronici a cui in questo caso, i ragazzi - beneficiari del bonus cultura - si sono rivolti per spendere irregolarmente il loro voucher per apparecchi elettronici tecnologici, non consentiti in base alla normativa, documentando fittiziamente una serie di acquisti di e-book.

Ai 205 utilizzatori del bonus sono state contestate sanzioni amministrative per oltre 230 mila euro, mentre il legale rappresentante della società di apparecchi elettronici coinvolta è stato denunciato alla procura di Enna per indebita percezione di contributi erogati a soggetti privati ai danni dello Stato, condotta che prevede la pena della reclusione sino a tre anni.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook