Martedì, 19 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus a Messina: casi al "NeMo", alla San Camillo e all’istituto San Tommaso
L'EPIDEMIA

Coronavirus a Messina: casi al "NeMo", alla San Camillo e all’istituto San Tommaso

di

Il temibile virus Covid 19, che si sta cercando di isolare con l'uso obbligatorio delle mascherine e col distanziamento, si aggira ancora inesorabilmente tra gli abitanti di Messina e di alcuni centri della provincia. Ieri i numeri sono ancora saliti di qualche unità e hanno coinvolto oltre a persone singole anche altre strutture sanitarie cittadine mai in precedenza interessate al fenomeno Coronavirus.

Alle tre dimissioni di ieri, due per guarigione e uno in isolamento domiciliare, sono stati cinque nella stessa giornata i nuovi ricoverati al padiglione C del Policlinico universitario. In dettaglio: due donne di 80 anni provenienti dal focolaio di Castel di Lucio, dove a ieri risultavano 12 positivi che hanno avuto la conferma dai tamponi molecolari somministrati dall'Asp; un uomo di 48 anni che faceva parte della comitiva al seguito del Giro d'Italia.

Sempre ieri ricoverate due persone provenienti dal Centro clinico Nemo Sud che si occupa al Policlinico di Malattie Neuromuscolari e i cui locali sono ubicati nel padiglione B dello stesso ospedale. Per questi ultimi pazienti, il Centro Nemo Sud ha comunicato che i due malati dopo essere stati ricoverati con esito di tampone negativo, si sono positivizzati dopo qualche giorno dal ricovero e sono stati immediatamente trasferiti al vicino centro Covid. A seguito di questa situazione, sono stati sanificati tutti i locali e sono stati eseguiti i tamponi sugli altri pazienti e sugli operatori.

Quattro di loro, come comunicato dall'Asp, sono risultati positivi al Covid e posti in isolamento domiciliare. Le attività, comunque, proseguono regolarmente ad eccezione delle visite in Day Hospital e ambulatoriali che sono state al momento sospese. Sospensione momentanea dei ricoveri invece alla Clinica San Camillo del viale Principe Umberto, dove si è registrata la positività di una operatrice sanitaria contagiata dalla sorella che lavora all'ospedale di Taormina.

La donna è ovviamente in isolamento domiciliare e, come da procedura, sono stati sottoposti a tampone tutti i ricoverati e i sanitari e il personale paramedico della clinica. La situazione al centro Covid del Policlinico, aggiornata alla data di ieri, è di 13 ricoverati al padiglione C e uno in rianimazione. Da rilevare che tra questi si confermano i cluster familiari, infatti sono positivi una coppia di coniugi e due coppie di fratelli e sorelle, mentre un'altra coppia è stata dimessa due giorni fa.

Un caso è stato accertato all'Istituto teologico San Tommaso, si tratta di uno studente: oggi il plesso resterà chiuso per una corretta e completa sanificazione dell'edificio. Le lezioni riprenderanno lunedì 12 ottobre ad accezione del corso frequentato dall'universitario, così come indicato da l'Asp. Per coloro che resteranno in quaratena fiduciaria, si attiveranno le lezioni online.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook