Venerdì, 27 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, a Galati Mamertino focolaio ridotto ma aumenta la paura a Milazzo
L'EPIDEMIA

Coronavirus, a Galati Mamertino focolaio ridotto ma aumenta la paura a Milazzo

È una cauta ventata d'ottimismo e fiducia quella che si respira a Galati Mamertino nell'ottica dell'auspicata fine della zona rossa che si protrae ormai da 17 giorni e la cui scadenza è prevista per la mezzanotte di domenica prossima.

Negli ultimi due giorni, infatti, la quota dei positivi al Coronavirus si è sensibilmente ridotta dai 150 di domenica scorsa, che avevano suggerito la proroga della zona rossa, ai 120 positivi riscontrati con i tamponi il cui esito è giunto ieri sera.  Sul fronte nebroideo sono giunte notizie più confortanti anche a Cesarò dove il numero dei positivi si è stabilizzato a quota 34, mentre una decina di test rapidi attendono la conferma dal tampone molecolare.

Continua a rimanere critica la situazione a Milazzo. I casi positivi sono adesso 30, dopo il contagio anche di un bambino che frequentava la scuola elementare di Santa Marina. I 16 compagni di classe e gli insegnanti sono in isolamento fiduciario. Ieri sera la conferma di altre tre classi della scuola “Zirilli”, nel plesso di Ciantro, costrette a sospendere le lezioni per la presenza di un operatore positivo.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Messina della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook