Giovedì, 25 Febbraio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, i veleni nel sottosuolo di Maregrosso: 9 campioni su 10 oltre i limiti di legge
INQUINAMENTO

Messina, i veleni nel sottosuolo di Maregrosso: 9 campioni su 10 oltre i limiti di legge

Poco da stupirsi: dal sottosuolo di Maregrosso vengono fuori significative concentrazioni di inquinanti e veleni. Là dove per decenni quasi tutto è stato possibile in termini di discarica selvaggia, con il micidiale effetto prodotto dai roghi su fragili terreni costieri, era scontato che accadesse.

Ma i dati giunti al Comune, dal laboratorio della società accreditata con il Ministero della Salute, “Ambiente e Sicurezza”, in merito alla composizione dello strato più alto, profondo 50 centimetri, del litorale del centro di Messina, sono comunque rabbrividenti. Non tanto il fatto che su 10 campioni di terreno analizzati, ben 9, hanno registrato il superamento significativo dei limiti di legge. Quanto piuttosto l'ampia varietà delle sostanze dannose per la salute, talune cancerogene, frutto di un simile abuso della costa.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook