Venerdì, 27 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scuole chiuse a Messina, il report dei vigili sulla situazione negli istituti
L'ORDINANZA

Scuole chiuse a Messina, il report dei vigili sulla situazione negli istituti

di

Scuole chiuse per una settimana a partire da lunedì prossimo a Messina. È la seconda volta, in un mese, che il sindaco Cateno De Luca interviene con una ordinanza per sospendere le attività in presenza. Era già accaduto fra il 31 ottobre e l’otto novembre.

Ma cosa lo ha portato a questa decisione che solleverà le polemiche di chi pensa che all’attività in classe non si debba rinunciare? È stata la relazione della sezione di polizia giudiziaria della polizia municipale a preparare un report sentendo buona parte dei 34 presidi delle scuole pubbliche messinesi.

In una tabella è stata sintetizzata la situazione dei casi delle scuole, in particolare del primo ciclo, visto che le superiori sono in didattica a distanza per decisione del Governo da una decina di giorni.

.

 

Spiccano i quindici casi di positività fra alunni e docenti a Villa Lina Ritiro dove oggi è ancora chiuso il plesso omonimo e lunedì è previsto uno screening in drive in a scuola per docenti e alunni. Sette i casi alla Catalfamo che è stata chiusa dall’Asp due giorni fa. Ma a queste positività si devono aggiungere 20 isolamenti fiduciari.

Alla Leopardi, invece, 8 persone in isolamento e poi 3 positivi e una classe in quarantena. Altre 3 classi in quarantena alla La Pira. Ben 14 i positivi alla Enzo Drago: 8 sono alunni e 6 sono docenti. Ma la dirigente della scuola Enzo Drago, Giusi Scolaro, rileva un disallineamento rispetto ai dati forniti dall’istituto alla Polizia Municipale . “Noi abbiamo comunicato che abbiamo un alunno positivo ad un test rapido.Due docenti e un bidello positivi e sei alunni in isolamento”

La relazione si chiude con questo passaggio da parte della polizia giudiziaria dei vigili: “In assenza di un chiaro percorso di tracciamento da parte delle autorità competenti che coinvolga informandole in tempo reale le istituzioni scolastiche presenti sul territorio si ritiene che continuerà a registrarsi un forte allarme sociale con il conseguente aumento di assenze scolastiche così come già sta accadendo”.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook