Sabato, 23 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Resti di cadaveri in una diga. "Potrebbero essere di Stefano e Antonio Maiorana"

Resti di cadaveri in una diga. "Potrebbero essere di Stefano e Antonio Maiorana"

palermo, Sicilia, Cronaca
Antonio Maiorana (destra) e di suo figlio Stefano

Resti ossei di due cadaveri sono stati rinvenuti nella diga Garcia, oggi intitolata al giornalista Mario Francese, ricadente nel territorio di Contessa Entellina, in provincia di Palermo. Il ritrovamento è stato dovuto ad un abbassamento del livello dell’acqua, probabilmente a causa dei fenomeni connessi alla scarsità di pioggia. In azioni i carabinieri e gli specialisti del Ris (Reparto investigazioni scientifiche) dell’Arma che hanno prelevato le ossa trovate a dicembre da cui si proverà ad estrarre campioni di Dna per effettuare una comparazione attraverso la banca dati telematica, in cerca di riscontri. Accanto alle ossa - da quanto si apprende - anche frammenti di una corda e un blocco di cemento.

Al momento non è stato ancora possibile risalire all’identità delle vittime. Tutte le ipotesi sono sul tavolo. Anche quella - rilanciata da Repubblica Palermo - secondo cui potrebbe trattarsi dei resti di Stefano e Antonio Maiorana, padre e figlio, imprenditori, di cui non si hanno più notizie dal 3 agosto 2007 e scomparsi in circostanze ancora non del tutto chiarite. A fine novembre scorso la Dda di Palermo, che ha coordinato le indagini, aveva chiesto l’archiviazione a cui si opposto l’avvocato Giacomo Frazzitta, che rappresenta Rosaria Accardo, ex moglie di Antonio Maiorana.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook