Lunedì, 19 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mazara del Vallo, marittimo contagiato dalla “variante sudafricana”
CORONAVIRUS

Mazara del Vallo, marittimo contagiato dalla “variante sudafricana”

Riscontrata dai medici del Policlinico di Palermo dopo che il 32enne siciliano era rientrato da un viaggio di lavoro in Africa

Un marittimo di Mazara del Vallo è stato contagiato dalla “variante sudafricana” del Covid-19. Si tratta di un uomo di 32 anni, rientrato in Sicilia lo scorso 11 febbraio dopo due mesi di lavoro in Africa. La “variante” è stata riscontrata dai medici del Policlinico di Palermo. L’allarme è scattato lo scorso 15 febbraio, quando il marittimo ha iniziato ad accusare i tradizionali sintomi del covid. Da quel giorno l’uomo e la moglie sono in isolamento. Le condizioni sono state monitorate dall’Asp di Trapani che ha ricostruito il suo rientro, iniziato dalla Guinea Equatoriale, proseguita con scalo ad Addis Abeba (Etiopia) fino a Roma e da lì partito per Palermo. Al rientro nel capoluogo siciliano l’uomo era stato sottoposto al tampone rapido all’interno dell’area aeroportuale di Punta Raisi, con esito negativo. (AGI)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook