Giovedì, 02 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Etna: vulcano irrequieto, fontane di lava e sbuffi di cenere nella notte
"LA MONTAGNA"

Etna: vulcano irrequieto, fontane di lava e sbuffi di cenere nella notte

L’Osservatorio etneo dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha segnalato che l’attività stromboliana nel cratere di sud-est è gradualmente aumentata

Nono evento parossistico sull'Etna dal 16 febbraio scorso. Questa volta il vulcano ha scelto di dare spettacolo di notte, annunciandolo con un aumento del tremore a partire dalla dall’1.30 circa e dando vita, mezz'ora dopo, dal cratere di Sud-Est, ad un’attività stromboliana accompagnata da emissione di cenere.

Etna, emergenza cenere vulcanica nel Catanese. In azione i soffiatori FOTO

Lo stesso fenomeno, ma di minore intensità, è stato osservato dalla 'Voragine' dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio Etneo (Ingv-Oe) di Catania. L’attività stromboliana del Sud-Est alle 3.20 circa si è trasformata in una fontana di lava, accompagnata da un trabocco lavico e da un ulteriore graduale aumento dell’ampiezza del tremore vulcanico, la cui sorgente è stata localizzata dall’Ingv-Oe di Catania in corrispondenza dello stesso cratere a quasi 3.000 metri.

L’attività è rallentata dopo una ventina di minuti, subendo un ulteriore calo dopo le 4.15, facendo anche registrare una riduzione dell’attività infrasonica, sia nel tasso di accadimento che nell’ampiezza dei segnali. Un’ora dopo anche l'attività stromboliana al cratere di Sud-Est si è notevolmente ridotta, mentre è rimasto attivo il trabocco lavico che si dirige verso la desertica Valle del Bove. L’attività dell’Etna non ha impattato sull'operatività dell’aeroporto internazionale.

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sta seguendo la continua attività di fontana di lava,legata al decimo parossismo, che ha raggiunto l'altezza di circa 500 m dall'orlo craterico. La colonna eruttiva ha raggiunto l'altezza di 12 km. L'attività effusiva rimane in valle del Bove con la colata ben alimentata. Il tremore vulcanico rimane molto elevato. Numero e ampiezza degli eventi infrasonici rimangono elevati e localizzati al cratere di sud est. I dati della rete GNSS non mostrano variazioni significative. In preallarme Fontanarossa dove per il momento tutti è regolare.

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook