Sabato, 19 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Migranti: oltre mille arrivati a Lampedusa. Salvini pressa Draghi
IL BILANCIO

Migranti: oltre mille arrivati a Lampedusa. Salvini pressa Draghi

Raffica di sbarchi a Lampedusa e di richieste di aiuto dal mare. Oltre mille gli ultimi arrivi. Finora sette approdi, compresi i più recenti di 97 e 38 persone. Ben 398 i migranti, di varie nazionalità, fra cui 24 donne e 6 bambini, giunti sull'isola dopo essere stati intercettati a circa 3 miglia su un peschereccio in ferro in avaria, poi recuperato dalla Guardia di finanza. In precedenza era arrivati in 519, con diversi barconi: la prima barca di legno di 20 metri, con a bordo 325 persone a bordo, è stata intercettata a 8 miglia dall’isola. La seconda carretta, intercettata a 5 miglia dalla costa, è stata scortata da una motovedetta della Guardia di finanza fino al molo Favaloro. A bordo c'erano 90 migranti di varie nazionalità, 83 uomini, 6 donne e una neonata. Altri due sbarchi a seguire: uno con 98 migranti (tutti uomini, quasi tutti originari del Bangladesh) e uno con 6 migranti di nazionalità tunisina, tutti uomini.

«E' necessario un incontro col presidente Draghi», dice Matteo Salvini facendo notare che «con milioni di italiani in difficoltà, non possiamo pensare a migliaia di clandestini, già 12 mila - annota ancora il leader della Lega, dopo il nuovo consistente arrivo a Lampedusa - sbarcati da inizio anno». Per Fratelli d’Italia «l'unico strumento per contrastare questa invasione di massa è il blocco navale, che va attuato subito e in accordo con le autorità del Nord Africa».

Ma si moltiplicano anche gli Sos dal Mediterraneo: al momento 231 sarebbero alla deriva in zona sar di Malta: l’ultima segnalazione riguarda 96 persone, tra loro donne incinte e bimbi. «Chiedono aiuto - dice Alarm Phone - urlano 'Non vogliamo morire quì. Le autorità sono informate. Dicono che due persone hanno perso i sensi e hanno difficoltà a respirare. Proviamo a supportare per telefono, ma non possiamo rassicurarli perchè Malta non risponde al telefono». Nelle scorse ore sono state raccolte le richieste di aiuto di altre due barche con 80 e 55 persone sempre in zona Sar maltese che rischiano di affondare.

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook