Mercoledì, 04 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Nessun morto per covid in Sicilia: non accadeva da nove mesi
LA BELLA NOTIZIA

Nessun morto per covid in Sicilia: non accadeva da nove mesi

Dopo nove mesi di continui bollettini che hanno scandito la triste conta dei morti per Covid, in Sicilia nelle ultime 24 ore non è stata registrata alcuna vittima

Dopo nove mesi di continui bollettini che hanno scandito la triste conta dei morti per Covid, in Sicilia nelle ultime 24 ore non è stata registrata alcuna vittima. L’ultima volta era accaduto il 26 settembre dell’anno scorso: i deceduto per il virus rimangono 5.928. Un segnale confortante che fa ben sperare, che si aggiunge alla riduzione del numero dei nuovi contagiati, 228 su 13.206 tamponi processati, con una incidenza che sfiora l’1,7%.

L’isola si colloca al secondo posto in Italia per numero di positivi giornalieri dietro alla Lombardia. In calo i ricoverati negli ospedali: sono 318, 10 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 35, uno n meno. Sui vaccini da registrare il flop di AstraZeneca, appena 37 prime dosi somministrate a over60 in tutta l’isola. Secondo la Fondazione Gimbe, nella settimana 9-15 giugno risulta in miglioramento l’indicatore relativo ai casi positivi: 131 ogni 100 mila abitanti (-10,4%). La percentuale di popolazione vaccinata con ciclo completo, indica Gimbe, è pari al 23,3%, a cui aggiungere un ulteriore 22,6% solo con prima dose.

La percentuale di over 80 con ciclo completo è pari a 70,2%, più un ulteriore 9,9% con prima dose; la percentuale di popolazione 70-79 con ciclo completo è pari a 46,4% (più 28,6% solo con prima dose), mentre la fascia 60-69 anni con ciclo completo si attesta al 33,9% (33,2% solo con prima dose). In Sicilia sono appena arrivate 27.900 fiale del vaccino Astrazeneca consegnate alle farmacie ospedaliere. Domenica prossima arriveranno 21.500 dosi Moderna e 7.700 Janssen di Johnson & Johnson. Intanto nel palazzetto dello sport di Catania è stato attivato un nuovo hub per la somministrazione dei vaccini per chi vive una condizione di estremo disagio o emarginazione.

Le persone verranno accompagnate nella struttura comunale dai volontari dall’unità di strada dopo verifiche delle assistenti dei servizi sociali e la rete del volontariato. «Un fatto di straordinaria importanza - dice il sindaco Salvo Pogliese - frutto principalmente della straordinaria sensibilità della rete cittadina del volontariato e della Croce Rossa che rappresentano un riferimento costante le condizioni di emergenza che si verificano». Il punto vaccinazioni funzionerà dalle 8 alle 14 dal lunedì al venerdì.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook