Sabato, 25 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scoperto un ospizio lager a Caltanissetta, disabili picchiati e nutriti con scarti alimentari
BAD CAREGIVER

Scoperto un ospizio lager a Caltanissetta, disabili picchiati e nutriti con scarti alimentari

Cinque misure cautelari emesse dal Gip e sequestrato una struttura socio assistenziale a Serradifalco per disabili psichici trasformata in un vero e proprio lager.

Pazienti offesi, abbandonati, picchiati, malnutriti e alimentati solamente con riso o con pane raffermo, ammollato in acqua o nel latte e recuperato dagli scarti dei panifici del luogo. E’ quanto emerge dall’operazione «Bad Caregiver» condotta dal Nas di Ragusa, unitamente ai Carabinieri del Comando Provinciale di Caltanissetta, che, coordinati dalla procura nissena, hanno eseguito cinque misure cautelari emesse dal Gip e sequestrato una struttura socio assistenziale a Serradifalco per disabili psichici trasformata in un vero e proprio lager.

L’attività investigativa è scaturita da un controllo, eseguito nell’ambito di servizi disposti in campo nazionale dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute di Roma, d’intesa con il Ministero della Salute, finalizzati a monitorare la corretta gestione delle strutture socio - assistenziali dedicate ad ospitare le fasce più deboli della società, durante il quale sono state evidenziate gravi anomalie nella gestione delle due comunità, in relazione alle condizioni strutturali, igienico sanitarie, funzionali e organizzative che facevano dedurre la non appropriata assistenza sanitaria degli ospiti delle stesse. Successivamente, le indagini hanno permesso di scoprire numerosi casi di maltrattamento fisico nei confronti dei disabili mediante violente percosse (spesso utilizzando sedie o bastoni come oggetti contundenti) schiaffi e pugni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook