Lunedì, 29 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catania, l'Etna fa sentire la sua "voce": possibili ritardi ai voli
VULCANO

Catania, l'Etna fa sentire la sua "voce": possibili ritardi ai voli

Il vulcanologo dell’Ingv Boris Behncke: «Niente di anomalo. Fenomeno normale e completamente innocuo»

La «voce dell’Etna». Anche questa mattina sono state udite le «onde di pressione» (segnali infrasonici) che hanno fatto tremare non solo finestre, porte e serrande, ma persino le mura e i pavimenti delle case.

«E come sempre, niente di anomalo - commenta il vulcanologo dell’Ingv di Catania, Boris Behncke - già, perché tutte le cose che fa l’Etna sono normali, il fenomeno è sempre lo stesso: bolle di lava che esplodono in superficie, fenomeno quindi totalmente pellicolare e completamente innocuo».
Ciò non toglie, viene comunque sottolineato, che si tratta di qualcosa di estremamente spettacolare e impressionante. Una manifestazione della natura «che ci mostra il nostro spazio - prosegue l’esperto - e ci mette a confronto con l’energia del vulcano, energia capace di farci scomparire, che però ci dà anche gran parte di ciò che ci permette di esistere».

L’ennesima eruzione dell’Etna produce effetti anche sull'aeroporto di Catania. Su Twitter la società di gestione infatti avverte: «Possibili ritardi su voli in arrivo e in partenza causa eruzione Etna». Da stanotte boati, esplosioni ed emissioni di cenere e lava.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook