Domenica, 24 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tre indagati e oltre 3.300 persone controllate nelle stazioni ferroviarie della Sicilia
POLIZIA

Tre indagati e oltre 3.300 persone controllate nelle stazioni ferroviarie della Sicilia

Denunce a Palermo, Agrigento e due anche a Messina: un italiano per guida senza patente e un tunisino per aver soggiornato illegalmente sul territorio nazionale

Il bilancio dell’attività di controllo nell’ultima settimana dalla Polizia Ferroviaria in tutta la Sicilia è di 3 indagati, 3.343 persone controllate, 21 treni presenziati, 22 veicoli ispezionati e 254 pattuglie impegnate nei servizi di vigilanza in stazione, a bordo treno e lungo la linea ferroviaria.

In particolare, la Polfer di Palermo ha denunciato una 56enne italiana per simulazione di reato. La signora a seguito di un malore all’interno della stazione centrale è stata soccorsa dagli agenti. Dai successivi accertamenti nella banca dati è emerso che la donna aveva denunciato, qualche settimana prima, il furto del proprio portafogli, avvenuto in una spiaggia di Trapani, indicando però quale giorno e ora proprio quelli in cui una pattuglia della Polfer l’aveva fermata per un controllo nella stazione di Palermo. Sempre nel capoluogo siciliano, i poliziotti hanno rintracciato un italiano 59enne che si era allontanato dalla casa protetta cui è stato riaffidato.

Un italiano di 34 anni, pluripregiudicato, è stato rintracciato dagli agenti della Polfer di Termini Imerese (PA) a bordo di un treno proveniente da Agrigento. L’uomo si era allontanato arbitrariamente da una comunità della provincia di Agrigento nella quale è sottoposto alla libertà vigilata fino al prossimo mese di ottobre. Al termine degli accertamenti di rito, il 34enne è stato nuovamente affidato alla stessa comunità.

A Messina, la Polizia Ferroviaria ha indagato un italiano sorpreso alla guida di una moto pur essendo privo della patente. L’uomo, recidivo, è stato denunciato per guida senza patente mentre il veicolo è stato sequestrato. Sempre a Messina, un ventiduenne tunisino è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per aver fatto ingresso e soggiornato illegalmente sul territorio nazionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook