Mercoledì, 08 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca In Sicilia è iniziato il nuovo anno scolastico: lezioni in presenza e nuove risorse
IN CLASSE

In Sicilia è iniziato il nuovo anno scolastico: lezioni in presenza e nuove risorse

Il direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Stefano Suraniti, ha illustrato come è stato preparato il ritorno in aula: in particolare, l’88% del personale scolastico ha ricevuto la prima dose di vaccino

“Oggi ha inizio l’anno scolastico 2021/22, un anno che risente ancora delle conseguenze dell’emergenza del Covid-19. Nel percorso di avvicinamento è stata fondamentale la campagna vaccinale: l’88% del personale scolastico delle scuole siciliane ha ricevuto la prima dose di vaccino da Covid-19, e si auspica che l’adesione possa aumentare nei prossimi giorni, come importante gesto di responsabilità individuale e collettiva”, a dichiararlo il direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, Stefano Suraniti.

Il rientro a scuola

Le lezioni in Sicilia inizieranno in presenza per le scuole di ogni ordine e grado con l’applicazione di misure organizzative che garantiscono la sicurezza di studenti, famiglie e personale della scuola: è un’ulteriore e importante occasione di fare rivivere pienamente il senso di comunità educante della scuola. I dirigenti scolastici, il personale docente e Ata sono stati già chiamati nel corso dell’anno scolastico 2020/21 a realizzare un obiettivo comune: la ripresa delle attività didattiche in presenza e in sicurezza. "Mi preme ringraziarvi per la competenza, il senso di responsabilità e la resilienza dimostrati. I risultati raggiunti sono frutto di un intenso lavoro di squadra che riguarda l’intera comunità educante e tutti gli stakeholder - ha aggiunto Suraniti - e che mira non solo a garantire il diritto allo studio di ogni singolo studente sancito dalla nostra Costituzione, ma anche a salvaguardare la salute dell’intera comunità".
Il Ministero dell’Istruzione e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia hanno accompagnato le scuole nel percorso di avvicinamento al 1° settembre. L’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, in particolare, ha proseguito l’azione di supporto alle istituzioni scolastiche e di confronto con gli stakeholder che gravitano nel mondo della scuola. Domani, 2 settembre, si svolgeranno le conferenze di servizio con i dirigenti scolastici della Sicilia, al fine di raccogliere le importanti osservazioni di chi vive le complessità organizzative e di fornire il supporto necessario per questo nuovo inizio. Già il 27 agosto è stato convocato il primo incontro del nuovo Tavolo permanente regionale per l’avvio dell'anno scolastico 2021/2022 coordinato dall'Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, così come previsto dal "Piano scuola 2021-2022", per un confronto tra istituzioni e organizzazioni sindacali.

Risorse e investimento per gli istituti scolastici

Grazie al “Piano scuola estate 2021” sono stati destinati alle scuole siciliane oltre 41 milioni di euro finalizzati a consentire di recuperare apprendimenti e socialità in parte perduti e accompagnare le Istituzioni scolastiche e gli studenti verso la ripresa dell’attività didattica in presenza. Con il decreto Sostegni Bis sono state stanziate a beneficio delle istituzioni scolastiche e degli enti locali le risorse per l’avvio e lo svolgimento dell’anno scolastico 2021/22
Sono state pubblicate sul sito del Ministero dell’Istruzione le graduatorie relative all’Avviso pubblico da 270 milioni di euro destinati agli Enti locali per lavori di edilizia, affitti e noleggi di strutture temporanee da destinare alle attività didattiche, di questi € 23.886.089,27 sono destinati alla Sicilia.
Nello specifico: per gli affitti sono 34 gli Enti ammessi al finanziamento per un totale di € 4.417.494,90; per i noleggi sono 18 gli Enti finanziati, per un totale di € 3.478.792; per i lavori di messa in sicurezza e adeguamento risultano ammessi al finanziamento 89 Enti, per un totale di € 15.989.802,37.
È stato istituito il “fondo per l'emergenza epidemiologica da Covid-19” per l'anno scolastico 2021/2022, destinato alle istituzioni scolastiche statali per l’acquisto, tra l’altro, di servizi professionali, per la sicurezza tecnica per la sicurezza nei luoghi di lavoro, per la didattica a distanza, per l'assistenza medico-sanitaria e psicologica, e per l’adattamento degli spazi interni ed esterni, compresi interventi di piccola manutenzione, di pulizia straordinaria e sanificazione. Alle scuole della Sicilia la somma complessiva assegnata è di € 32.848.720,32.
Per consentire alle istituzioni scolastiche la pianificazione flessibile di tempi e spazi necessari a garantire lo svolgimento in sicurezza delle attività scolastiche in presenza e il recupero degli apprendimenti, alla Sicilia sono stati assegnati € 32.597.880,42 per il conferimento di ulteriori incarichi temporanei dalla data di presa di servizio fino al 30 dicembre 2021:
a) di personale docente con contratto a tempo determinato, per lo svolgimento di attività finalizzate al recupero degli apprendimenti;
b) di personale amministrativo, tecnico e ausiliario con contratto a tempo determinato, per finalità connesse all’emergenza epidemiologica.

Nuovo personale

L’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, come Direzione e come Ambiti Territoriali, ha concluso le operazioni di immissione in ruolo, assegnazione provvisoria e utilizzazione il 9 agosto. Sono state complessivamente accolte per il personale docente circa 5.000 istanze di assegnazione provvisoria interprovinciale. L’accoglimento di tali istanze ha consentito a docenti titolari in altra regione di potere rientrare in terra siciliana per l’anno scolastico 2021/22. Sono state effettuate le immissioni in ruolo da concorso, da GAE e da GPS che complessivamente, come da contingente assegnato, prevedevano 4.800 docenti e 800 ATA. Sono ancora in corso di svolgimento le operazioni di conferimento delle supplenze, che saranno concluse entro pochi giorni.
"Mi preme ringraziare le colleghe e i colleghi degli Ambiti Territoriali e della Direzione per i numerosi adempimenti svolti - ha concluso il direttore Suraniti - rispettando le scadenze del cronoprogramma ministeriale, al fine di assicurare un regolare avvio dell’anno scolastico in tutte le province siciliane. Colgo l’occasione per ringraziare l’intera comunità scolastica per la disponibilità, la dedizione e il senso di responsabilità".

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook