Mercoledì, 01 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La Sea Watch a Pozzallo con 406 migranti: disabili e bambini i primi a sbarcare
GRANDE STANCHEZZA

La Sea Watch a Pozzallo con 406 migranti: disabili e bambini i primi a sbarcare

La nave è arrivata nel porto ragusano indicato come sicuro dopo avere circumnavigato al Sicilia. Costeggiando Lampedusa, ha proseguito per Agrigento, passando davanti a Trapani, Palermo, Messina, Catania e Siracusa

E’ scattata da questa mattina la macchina dell’accoglienza a Pozzallo per fare sbarcare i 406 migranti a bordo della nave Sea Watch della ong tedesca, giunta alle 8,30 all’interno del porto ragusano, assegnato ieri quale porto sicuro dalle autorità italiane. A bordo anche 109 minori non accompagnati , tra cui molti bimbi.

"Non si evidenziano situazioni di emergenza , né di difficoltà sanitarie - ha riferito il sindaco della Città di Pozzallo Roberto Ammatuna - ma solo di grande stanchezza per gran parte dei migranti per le condizioni del mare dei giorni scorsi. Lo sbarco procede senza problemi e con l’effettuazione dei tamponi anti-Covid". Gli adulti, ultimate le operazioni i rito, saranno destinati nella nave quarantena Azzurra della Grandi Viaggi. I minori, invece, saranno accompagnati nei vari centri di accoglienza in Sicilia.

Molti i disabili a bordo. Così, alle operazioni di sbarco è stata riservata particolare attenzione. La nave, è arrivata qui dopo avere circumnavigato al Sicilia. Costeggiando Lampedusa, ha proseguito per Agrigento, passando davanti a Trapani, Palermo, Messina, Catania e Siracusa per giungere in mattinata a Pozzallo.

Colpisce il numero di persone con disabilità, anche bimbi piccoli, che hanno bisogno di assistenza immediata. Sono loro, assieme alle famiglie che vengono fatti scendere per primi. In banchina un cumulo di bagagli attende di essere ritirato. I bambini più piccoli vengono immediatamente confortati con un gioco, un pupazzetto, donato dai volontari delle Misericordie di Modica. A bordo, dalle 10, il medico dell’Usmaf Vincenzo Morello che procede con celerità per favorire lo sbarco delle persone maggiormente fragili. In banchina i test anti-Covid dell’Asp coordinata dal medico Carmelo Lauretta.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook