Martedì, 17 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ospedale invaso dalla furia dell’acqua a Catania. Aperta un’inchiesta
MALTEMPO

Ospedale invaso dalla furia dell’acqua a Catania. Aperta un’inchiesta

di
Interventi edilizi sotto i riflettori

Prosegue la conta dei danni provocati dal maltempo nella provincia di Catania. Nel capoluogo etneo l’amministrazione comunale, guidata da Salvo Pogliese, ha disposto una indagine conoscitiva per fare chiarezza sull’allagamento ai danni dell’ospedale “Garibaldi Nesima” verificatosi, nei giorni scorsi durante il nubifragio che si è abbattuto sulla Sicilia orientale. In particolare l’assessore comunale con delega all’Urbanistica, Enrico Trantino, ha specificato che sono in corso degli approfondimenti per verificare cosa abbia provocato il riflusso dell'acqua in direzione dell’ospedale. «È stato chiesto di accertare se vi siano stati interventi edilizi che abbiano ostruito la canalizzazione delle acque nel fiume Acquicella – ha detto l’assessore Trantino – se gli stessi siano stati eventualmente realizzati in base a regolari autorizzazioni e in conformità ad esse. Informeremo gli organi competenti e la città dell'esito di questi approfondimenti». In sostanza la struttura ospedaliera ha subito dei danni, pur continuando ad operare in situazione di assoluta emergenza. Infatti il fiume d’acqua che ha allagato l’ospedale ha invaso il piano terra divenuto inagibile.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook