Martedì, 25 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, il professore Pajno: "Vaccinate i vostri bambini e difendete la famiglia"
CORONAVIRUS

Messina, il professore Pajno: "Vaccinate i vostri bambini e difendete la famiglia"

di
Il direttore dell’Uoc di Pediatria del Policlinico parla dei vantaggi del vaccino anche fra i 5 e gli 11 anni
Sicilia, Cronaca
Giovanni Battista Pajno

La possibilità di vaccinare i giovanissimi in età pediatrica appare oramai prossima. Gli Stati Uniti faranno, ancora una volta, da apripista perché da lunedì prossimo le somministrazioni diverranno massive. La Food and Drug Administration, l’ente che si occupa della regolamentazione dei prodotti farmaceutici a stelle e strisce, ha dato il 3 novembre il via libera alla vaccinazione con Pfizer per i bambini dai 5 agli 11 anni. Un nulla osta giunto dopo mesi di sperimentazioni e che allarga in maniera definitiva (assai improbabile che con i test si vada sotto i 5 anni) la fascia d’età di chi può essere vaccinato. L'Agenzia europea per i medicinali (Ema, omologa della Fda) sarebbe pronta già a dicembre a dare la stessa approvazione e questo garantirebbe anche ai giovanissimi italiani la possibilità di immunizzarsi. «Genitori, quando sarà possibile proteggete i vostri figli e la vostra famiglia». A dirlo è il professore Giovanni Battista Pajno, direttore della Uoc Pediatrica del Policlinico di Messina e presidente della Società italiana di Pediatria della Sicilia. «La vaccinazione è importante in età pediatrica, e lo è anche quella contro il Covid. È una fase nella quale sono cresciute le infezioni fra i 5 e 11 anni e questo perchè i bambini hanno ripreso la loro attività di socializzazione e la scuola. Era inevitabile che accadesse, che tornassero alla vita “normale” di due anni fa. Ma questo ha avuto un effetto sulle infezioni. Non dobbiamo spaventarci, ma vaccinarli darebbe a tutti maggiore serenità di poter far fare loro ogni attività senza pericoli per i giovani stessi, per i loro genitori e per i loro nonni. E poi si ridurrebbe anche la didattica a distanza».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook