Martedì, 17 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Terremoto, ancora sciame sismisco in provincia di Catania: scossa avvertita anche a Messina
SISMA

Terremoto, ancora sciame sismisco in provincia di Catania: scossa avvertita anche a Messina

Non si è ancora arrestato lo sciame sismico che da ieri sera è registrato nel Catanese, con epicentro a circa sei chilometri a sud di Motta Sant'Anastasia. L'evento di maggiore intensità, di magnitudo 3.1, è stato registrato dall’Ingv alle 7.14. L’ipocentro è stato localizzato a una profondità di circa 10 chilometri. Non risultano, al momento, segnalazioni di danni a cose o persone. La Protezione civile regionale ha invitato, a scopo precauzionale, i sindaci delle aree interessate ad attivare la 'fase di attenzione' e quanto previsto dai piani di Protezione civile.

Già ieri si erano susseguite 12 scosse di terremoto avvertite, in maniera netta, dai residenti. La più forte di magnitudo tra 4.3 e 4.8 è stata registrata dall’Ingv di Catania, l’istituto di geofisica e vulcanologia, alle 22.33 sempre nell'area di Motta Sant'Anastasia, ed è stata avvertita fino a Messina e nelle province di Siracusa e Ragusa.

La Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Servizio Nazionale della Protezione Civile. L’evento - con epicentro localizzato nel comune di Motta Sant'Anastasia in provincia di Catania - risulta avvertito dalla popolazione. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia non risultano danni a persone o cose.

Sui social si sono riversati, come accade di consueto in queste circostanze, le testimonianze di chi ha sentito tremare la terra sotto i piedi. «Sentivo le scale scivolare sotto di me», «E' stata una scossa breve ma fortissima», scrive qualcuno su Twitter, mentre molti fanno notare che il terremoto è ormai quasi una «tradizione» a Natale, ricordando che eventi simili si sono verificati negli ultimi anni di questi tempi proprio nell’area del Catanese. Il più grave colpi la zona dell’Acese a Santo Stefano nel 2018, e causò ingenti danni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook