Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid, diminuisce la pressione sugli ospedali. In Calabria e Sicilia i reparti più pieni
CABINA DI REGIA

Covid, diminuisce la pressione sugli ospedali. In Calabria e Sicilia i reparti più pieni

Continua a diminuire la pressione sugli ospedali in Italia. Il tasso di occupazione sia nelle terapie intensive e sia nei reparti ordinari si conferma in calo. E’ quanto emerge dalla cabina di regia ministero della Salute-Iss-Regioni riunita questa mattina. «Il tasso di occupazione in terapia intensiva - spiega l’Iss - è al 10,4% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 17 febbraio) vs il 13,4% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 10 febbraio)». Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale è al 22,2% a fronte del 26,5% della rilevazione precedente.

In Lazio, Trento e Calabria le intensive più piene

La maggiore occupazione di letti per pazienti Covid nei reparti di area medica si registra questa settimana in Abruzzo (al 34%), Sicilia (32,8%) e Calabria (31,9%). La maggiore occupazione per pazienti Covid nelle terapie intensive è invece rilevata in Lazio (13,9%), Provincia autonoma di Trento (13,3%) e Calabria (13,2%). Emerge, secondo quanto si apprende, dalla tabella sugli indicatori decisionali del monitoraggio settimanale. Il tasso di occupazione nazionale in intensiva è al 10,4%, dunque poco oltre la soglia di allerta fissata al 10%.

Lieve calo dei casi rilevati con tracciamento contatti

«La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è in leggera diminuzione (17% vs 18% la scorsa settimana). E’ in diminuzione anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (31% vs 33%), mentre aumenta la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (52% vs 48%)».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook