Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Intimidazione a Licata: testa di cinghiale davanti alla casa dell'assessore Calogero Scrimali
NELL'AGRIGENTINO

Intimidazione a Licata: testa di cinghiale davanti alla casa dell'assessore Calogero Scrimali

L'esponente della giunta del sindaco Pino Galanti era stato nominato nel settembre del 2020 con le deleghe al Personale e Servizi sociali

Una testa di cinghiale è stata lasciata davanti al cancello della casa di campagna, in contrada Scafarello, all’assessore comunale di Licata (Agrigento) Calogero Scrimali di 61 anni, nominato nel settembre del 2020 dal sindaco Pino Galanti che gli ha attribuito le deleghe al Personale e Servizi sociali.
Dell’attività investigativa si stanno occupando i carabinieri della compagnia di Licata.

L’intimidazione giunge dopo quella al sindaco di Montevago (Ag), Margherita La Rocca Ruvolo, che è anche deputata all’Ars e presidente della commissione parlamentare Salute.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook