Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lampedusa, nessuno nella torre di controllo: all'operatore non sarebbe suonata la sveglia
DISSERVIZI

Lampedusa, nessuno nella torre di controllo: all'operatore non sarebbe suonata la sveglia

Sicilia, Cronaca
Aeroporto Lampedusa

Non sarebbe suonata la sveglia all'operatore della torre di controllo di  Lampedusa (Agrigento) e il suo cellulare sarebbe risultato staccato. Sarebbe questo il motivo per il quale è partito con mezz'ora di ritardo l’aereo delle 6,10 per Palermo. Il velivolo è rimasto in pista, con i passeggeri a bordo, perché alla torre di controllo dell’aeroporto non vi sarebbe stato nessuno. Il comandante dell’aereo Dat ha chiesto scusa a tutti i passeggeri, esclamando: «In 42 anni di volo, mai successo nulla di simile». Il comandante, infatti, come da procedura, ha contattato la torre di controllo per avere l'autorizzazione al decollo. Non avendo alcuna risposta, ha dovuto spegnere i motori e informare i passeggeri del ritardo. A quanto sembra, l'aeroporto di Lampedusa, dopo l'ultimo volo, chiude i battenti (compresa la torre di controllo) per poi riaprirli al mattino seguente. Rimane reperibile solo il personale per le emergenze. In questo caso però nella torre di controllo non c'era nessuno in quanto non si è trattato di un'emergenza ma di regolare turno di lavoro che può slittare di 15 minuti ma tra un cambio e l'altro e non ad inizio turno. Un disservizio che ha fatto partite l'aereo con 15 minuti di ritardo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook