Mercoledì, 05 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Bimbo morto a Taormina: inchiesta a Catania, ipotesi di omicidio colposo
IL FASCICOLO

Bimbo morto a Taormina: inchiesta a Catania, ipotesi di omicidio colposo

Un fascicolo in cui si ipotizza il reato di omicidio colposo in ambito medico, è stato aperto dalla procura di Catania sul decesso del bimbo di 4 anni di Lampedusa, morto all’ospedale di Taormina due giorni fa dopo un calvario sanitario in più ospedali.

L’inchiesta è stata avviata a Catania dopo la trasmissione degli atti della procura di Messina: il bimbo infatti è stato ricoverato prima a Catania, «al San Marco», poi al Policlinico universitario e infine al «Sirina» di Taormina. Sul decesso e ancora prima della tragica fine del bimbo, la sua mamma aveva denunciato 'negligenze' mediche a più livelli, indicando quali responsabili i medici del «San Marco» dove è in corso l’indagine disposta dalla Regione. Presunte negligenze che poi sono sfociate nella morte del piccolo Domenico.

Il legale: "Otterremo giustizia"

"Cercheremo di ottenere giustizia - dice l'avvocato Davide Tirozzi, nominato dalla famiglia e intervistato da FanPage - per questo bambino con l'associazione Sicilia Risvegli. Con la onlus ci occuperemo di fornire supporto psicologico e materiale ai genitori del minore che in questo momento sono distrutti. Saremo presenti in tutte le azioni legali del caso. Gli step dal punto di vista giudiziario non sono ancora definiti perché in questo momento i genitori di Domenico stanno facendo i conti con lo strazio di questa terribile vicenda. Quello che è certo è che bisogna accertare eventuali responsabilità. Dobbiamo capire come questo bimbo abbia contratto il batterio e da cosa sia derivato. Il ruolo della struttura ospedaliera sarà definito con le indagini".
"La onlus potrebbe essere parte civile in un procedimento sul caso. Abbiamo intenzione di essere presenti sia dal punto di vista legale che psicologico. Sarà importantissima anche una presa di posizione sul piano sociale: nei prossimi giorni abbiamo intenzione di promuovere altre iniziative in ricordo di questo bambino morto in circostanze sicuramente tragiche che devono essere approfondite".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook