Lunedì, 03 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Falsi attestati di sicurezza sul lavoro nel Palermitano, 20 indagati

Falsi attestati di sicurezza sul lavoro nel Palermitano, 20 indagati

Diverse centinaia di lavoratori e datori di lavoro che hanno svolto le loro mansioni sulla base di attestati falsi ottenuti in relazione a corsi mai frequentati o frequentati in misura parziale o in maniera difforme. Bastava, semplicemente, versare al professionista compiacente, amministratore o presidente di un fantomatico ente non iscritto nell’apposito albo della regione siciliana, la cifra prevista dal tariffario proposto e si otteneva, in brevissimo tempo, un attestato apparentemente, regolare. In diversi casi è stata accertata la sostituzione dei docenti «abilitati», firmatari degli attestati con altri non abilitati alla relativa formazione professionale.

Un giro d’affari di svariate centinaia di migliaia di euro. Le indagini, partite da un controllo sanitario da parte dell’Asp presso un esercizio pubblico di Misilmeri, sono state inizialmente svolte in provincia di Palermo e, solo successivamente, estese anche a tutte le province della Sicilia. Le società di servizi oggetto degli accertamenti risultano destinatarie di analoghi provvedimenti frutto di accertamenti parte dei Nuclei del Gruppo Tutela Lavoro di Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook