Venerdì, 02 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia, favorì il clan La Rocca di Caltagirone, in carcere agente della penitenziaria
OPERAZIONE "AGORA'"

Mafia, favorì il clan La Rocca di Caltagirone, in carcere agente della penitenziaria

I carabinieri del Ros, coadiuvati dal personale della polizia penitenziaria, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Catania - su richiesta della Direzione distrettuale Antimafia - nei confronti di Angelo Allegra, assistente della polizia penitenziaria.
Nel provvedimento si contesta all’agente di aver rivelato ad esponenti di vertice della famiglia di Caltagirone, nello specifico Gianfranco La Rocca, l’imminente esecuzione dell’operazione Agorà. I reati contestati sono favoreggiamento personale e rivelazione di segreti di ufficio, condotte aggravate dall’aver favorito la famiglia mafiosa La Rocca.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook