Sabato, 01 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Armani dona mezzo milione di euro all'isola di Pantelleria dopo gli incendi
IL GESTO

Armani dona mezzo milione di euro all'isola di Pantelleria dopo gli incendi

Sicilia, Cronaca
Prima della Scala 2016: Giorgio Armani

«Frequento quest’isola ormai da quarant'anni, tanto da sentirmene a tutti gli effetti cittadino, eppure non smetto di sorprendermi per la qualità umana così unica e viva di quanti la abitano». Così scrive Armani al sindaco di Pantelleria Vincenzo Campo, dopo le fiamme di Ferragosto nell’isola. La lettera si chiude con la notizia di una donazione di mezzo milione di euro, con semplici indicazioni di destinazione ai bambini panteschi, alle strutture dedicate alla sicurezza, alla importanza delle riserve idriche. Sarà lo stesso Armani, insieme al suo staff, a decidere con l'amministrazione comunale come impiegare le somme. «Le scrivo questo messaggio mosso da un sentimento di ammirazione e gratitudine per tutti coloro che - pompieri, carabinieri, forze dell’ordine, amministrazione comunale, istituzioni e volontari coinvolti - hanno dato il loro contributo per spegnere il terribile incendio», scrive Armani nella missiva. Il sindaco Campo, nella lettera di risposta, aderendo alle proposte di Armani, ha rilanciato prevedendo una copartecipazione del comune e il coinvolgimento di altri residenti sull'isola, per la individuazione di alcuni progetti che erano nel cassetto. «La presenza costante e significativa di Giorgio Armani su quest’isola - dice il sindaco - consente di poterlo considerare come un pantesco a tutti gli effetti e l'amore che ha sempre dimostrato non poteva che renderlo parte alla nostra comunità». Campo ha anche segnalato ad Armani un altro piacentino, presente a Pantelleria e consulente progettuale del Comune, che può essere collettore del piano di interventi che si intendono attivare, Giampietro Comolli, il quale sta già pensando a un comitato «Pro-Pantelleria» composto dai residenti di lungo periodo e proprietari di dammusi che sia anche gruppo di vicinanza e di azione delle necessità di tutti, in strettissimo dialogo con i circoli e le associazione dei panteschi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook