Martedì, 31 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Asili nido in Sicilia, investiti quattro milioni per associazioni e cooperative
IL FINANZIAMENTO

Asili nido in Sicilia, investiti quattro milioni per associazioni e cooperative

Quattro milioni di euro per sostenere gli investimenti nelle strutture di servizi socio-educativi per la prima infanzia in Sicilia. Il dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche sociali ha approvato l’Avviso pubblico rivolto agli enti del Terzo settore no profit. Si tratta di somme derivanti dalla quota residuale delle risorse trasferite dal Fondo nazionale per le Politiche della famiglia.
I destinatari sono: associazioni di promozione sociale; imprese sociali, incluse le cooperative sociali; associazioni riconosciute, dotate di personalità giuridica; gli enti ecclesiastici riconosciuti, dotati di personalità giuridica; le fondazioni, a condizione che nel proprio atto costitutivo sia previsto che l’ente non persegua fini di lucro; lo svolgimento di attività in favore di minori.  

Le domande

Le domande devono essere inviate entro le ore 13 del novantesimo giorno dalla pubblicazione dell’Avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana.

«Con questo importante finanziamento - sottolinea l’assessore della Famiglia e delle Politiche sociali, Nuccia Albano - vogliamo agevolare la realizzazione di progetti di investimento relativi all’adeguamento, alla rifunzionalizzazione e alla ristrutturazione di asili. L’obiettivo della Regione è incrementare la percentuale di bambini e bambine da 0 a 3 anni che usufruiscono dei servizi di prima infanzia, promuovendo così l’integrazione tra soggetti del Terzo settore no profit e Amministrazioni locali. La realizzazione nel territorio siciliano di una rete di strutture del privato sociale qualificate, a cui i Comuni possono rivolgersi per l’assorbimento delle liste d’attesa, contribuirà a potenziare le misure già messe in atto dalla Regione Siciliana, finalizzate a migliorare l’equilibrio tra vita lavorativa e privata e a incentivare la partecipazione delle donne al mercato del lavoro».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook