Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Assalto nel centro storico di Caltanissetta: arrestati 4 giovanissimi
SQUADRA MOBILE

Assalto nel centro storico di Caltanissetta: arrestati 4 giovanissimi

Le vittime avevano riferito che i quattro giovani, col volto coperto, dei quali uno armato di pistola e uno di coltello, li avevano minacciati per impossessarsi del denaro contenuto nella cassa.

La Squadra mobile di Caltanissetta ha individuato tre minorenni e un maggiorenne che, armati di pistola e coltello, lo scorso settembre tentarono di rapinare un negoziante del centro storico.

I quattro indagati, posti agli arresti domiciliari, sono accusati di aver tentato di rapinare un commerciante che ha una rivendita di oggettistica nel centro storico del capoluogo. Le vittime avevano riferito che i quattro giovani, col volto coperto, dei quali uno armato di pistola e uno di coltello, li avevano minacciati per impossessarsi del denaro contenuto nella cassa.

La resistenza del titolare ha fatto desistere i giovani rapinatori che si sono dileguati prima dell’arrivo delle volanti. Gli investigatori, esaminando numerose immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza, hanno ricostruito le fasi di preparazione della rapina, quelle dell’esecuzione e la fuga degli autori. L’attività investigativa ha condotto all’individuazione da parte degli agenti di uno dei rapinatori, riconosciuto perchè vestito allo stesso modo del giorno in cui aveva tentato la rapina. Condotto in ufficio, il giovane, in presenza del padre, ha ammesso ogni responsabilità e ha collaborato con i poliziotti per ricostruire i fatti. La Squadra mobile ha individuato gli altri sospettati i quali, in presenza dei propri genitori, hanno ammesso le loro responsabilità, consegnando pistola e coltello.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook