Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca In Sicilia come in Calabria: "Medici stranieri negli ospedali dell'Isola"
IL DECRETO

In Sicilia come in Calabria: "Medici stranieri negli ospedali dell'Isola"

La Sicilia come la Calabria potrà avvalersi di professionisti non italiani da inserire con apposite convenzioni negli ospedali dell’Isola. «Ringrazio l’assessore alla Salute Giovanna Volo per aver firmato il decreto che permetterà di contrastare efficacemente i deficit di organico di molte strutture ospedaliere": lo afferma il deputato regionale di Fratelli d’Italia, Giuseppe Catania.

Il decreto è frutto di un esperimento nato all’Asp di Caltanissetta dove con un bando per 60 medici predisposto per l’ospedale Maria Immacolata Longo hanno risposto ben 58 stranieri. I primi ad arrivare potrebbero essere dei medici argentini in provincia Caltanissetta per un accordo già in cantiere con l’Università internazionale di Rosario. «Adesso grazie all’assessore Volo che ha colto l’importanza della nostra richiesta - aggiunge - sarà possibile su tutto il territorio regionale coprire le carenze di organico specialmente nelle strutture ospedaliere periferiche». Secondo il provvedimento i medici stranieri per esercitare la professione dovranno presentare il titolo di studio e di specializzazione conseguiti nella nazione di origine con annesso il relativo certificato di iscrizione al l’Ordine dei medici e il permesso di soggiorno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook