Giovedì, 02 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, processo agli “spaccaossa”: condannati 16 imputati I NOMI
IL PROCESSO

Palermo, processo agli “spaccaossa”: condannati 16 imputati I NOMI

Il Gup del tribunale di Palermo Clelia Maltese ha condannato col rito abbreviato (dunque con sconti di pena di un terzo) sedici dei venti imputati di un’altra tranche del processo contro i cosiddetti spaccaossa, autori di truffe alle assicurazioni basate su fratture vere per incidenti falsi: le vittime erano povera gente appartenente a contesti degradati, disposte a farsi procurare gravi danni fisici, appunto, per imbrogliare le compagnie e far intascare i risarcimenti agli organizzatori. Mentre ai fratturati toccavano sostanzialmente le briciole, circa 3-400 euro, in media, per un arto rotto con metodi brutali, con mattoni o spranghe. Questo il dispositivo: intanto gli assolti, che sono Giovanni Pisciotta, Angelo Geloso, Lucia Pancari e Rosolino Napoli.

I condannati

A Matteo Corrao sono toccati 8 anni e 4 mesi, a Vincenzo Maccarone poco di meno (8 anni, 3 mesi e 10 giorni) e a Giuseppe Zizza 8 anni. Ci sono poi Girolamo Faia, che ha avuto 5 anni, 9 mesi e 10 giorni, Luca Poerio 4 anni e 8 mesi, Giuseppa Messina 2 anni e 8 mesi. Pene inferiori per le vittime del sistema: Lorenzo Catalano un anno e 8 mesi, Salvatore Picone e Domenico Baldo un anno e 4 mesi ciascuno. Un anno con la sospensione condizionale della pena a Maria Spinelli, Franca Silvana Gnoffo, Antonio Musumarra, Ferdinando Lo Iacono, Giuseppa Ales e Rita Scasso. Infine otto mesi a Vincenzo Aiello, anche lui con la sospensione della pena.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook