Mercoledì, 16 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
IL MARE MADRE

Il Mediterraneo siamo noi nel libro illustrato 'Terraneo'

di

Che emozione, quel profilo così noto, così amato. Il Mediterraneo ha una forma che riconosciamo immediatamente, un alveo materno che abbiamo visto migliaia di volte, che sentiamo profondamente nostro (gemello del mare interiore, corrente sanguigna viva). Il Mare Madre, che nel suo grembo ha generato civiltà e mitologie, storie e legami: tutte, oggi, fanno parte di noi. E che emozione, alla prima pagina di “Terraneo”, il libro illustrato di Marino Amodio e Vincenzo Del Vecchio appena uscito per Gallucci, riconoscere quel profilo, ma scoprirlo “rovesciato”: il mare tutto attorno, al posto delle terre, e quel bacino – chiuso eppure dischiuso verso l'oceano, vasto eppure raccolto, europeo eppure africano, orientale eppure occidentale – divenuto un'unica isola. L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook