Venerdì, 23 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Il pianoforte che "disturba la quiete pubblica", Messina si unisce per difenderlo

di
disturbo della quiete pubblica, messina, pianforte, Sicilia, Calabria, Cultura
Il pianoforte della galleria Vittorio Emanuele

Dall'indignazione e dal disappunto suscitati per lo “sfratto” del pianoforte della galleria Vittorio Emanuele è nata spontaneamente fra molti messinesi l'idea di voler manifestare il proprio dissenso contro la scelta dell'Amministrazione De Luca con un momento di musica.

L'appuntamento è per domenica pomeriggio in Galleria per usarlo, tutti insieme, ancora una volta con i rappresentanti del movimento Cambiamo Messina dal Basso e l'ex assessore alla Cultura Federico Alagna, tra i promotori dell'iniziativa di mettere a disposizione della città un pianoforte pubblico e collocarlo all'interno della galleria Vittorio Emanuele, assieme a Giovanni Renzo, uno dei più affermati pianisti jazz italiani.

«Il vero problema di Messina, a cui per fortuna si sta ponendo rimedio - ha commentato con amara ironia il maestro Renzo  - è il rumore molesto dei pianoforti, rei di disturbare la quiete pubblica». E il coro di polemiche, di fatto, non si è levato per il “trasloco” del piano al mercato Muricello, quanto per la tesi, sposata dall'Amministrazione e ben lontana dal comune sentire, che il suono di un piano possa ledere il “diritto alla tranquillità e al riposo”.

Sorprende, tra l'altro, la solerzia con cui è stata avallata e portata avanti la richiesta trasmessa non già da un intero condominio, ma avanzata in un'unica segnalazione, pervenuta, tra le altre cose, da una professionista che in passato ha lavorato a stretto contatto proprio con il sindaco Cateno De Luca (a Santa Teresa di Riva) e che attualmente opera a fianco del suo “delfino” Danilo Lo Giudice.

Per saperne di più leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – edizione Messina in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook