Lunedì, 23 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CONCERTO

Al Teatro Antico di Taormina è l'ora di Marta Argerich

di

La grande, grandissima Marta Argerich sarà al Teatro antico di Taormina domenica sera. Ed è un appuntamento eccezionale, l'ultimo del Festival “Taormina opera stars”, che sicuramente richiamerà il pubblico siciliano e calabrese.

Accanto ad una delle più grandi pianiste della sua epoca, nonché la più grande vivente, l'ex bambina prodigio che oggi ha 78 anni, ci sarà l'amico di sempre Daniel Rivera.

La Argerich eseguirà, accompagnata dall'orchestra del “Taormina opera stars” diretta da Gianna Fratta, il Concerto n. 1 di Franz Liszt, mentre Rivera proporrà il Concerto per pianoforte ed orchestra di Edvard Grieg. Due pagine musicali meravigliose, dense di significati e non soltanto legati alle note.

Una conclusione di altissimo livello del quinto Festival della musica internazionale, che anche quest'anno ha offerto l'occasione di apprezzare esibizioni notevoli al Teatro antico.

La Argerich, di origini argentine (è nata a Buenos Aires) ma da anni in Svizzera, è un autentico monumento vivente del pianoforte, in possesso di capacità tecniche d'esecuzione fuori dal comune, e che nella sua eccezionale carriera ha affrontato praticamente tutte le pagine virtuosistiche del XIX e XX secolo, raggiungendo risultati straordinari per limpidezza, qualità, ricerca timbrica, innovazione, spontaneismo esecutivo.

Ha offerto interpretazioni sublimi di Sergej Rachmaninov, Olivier Messiaen, Sergej Prokofiev e Maurice Ravel, solo per citarne alcune, memorabili per esempio il terzo concerto per pianoforte di Rachmaninov, il primo di Čajkovskij, il Concerto per pianoforte e orchestra in sol maggiore di Ravel e il Concerto per pianoforte e orchestra in do maggiore op. 26 di Prokofieff.

La sua produzione definitiva è praticamente sterminata, sia per l'approccio con le tante case discografiche che l'hanno scritturata nel corso della sua carriera, sia per la qualità e la quantità di esecuzioni, con un repertorio che va da Bach a Bartok.

Domenica sera sarà senza dubbio un grande privilegio dell'anima assistere al concerto della Argerich, in uno scenario incomparabile come quello del Teatro antico di Taormina.

Si tratterà dell'ultimo appuntamento del Festival “Opera stars”

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook