Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Il siciliano Giovanni Caccamo fra le star mondiali in concerto per il Pianeta
ALLE 22

Il siciliano Giovanni Caccamo fra le star mondiali in concerto per il Pianeta

Un concerto per il nostro Pianeta, per celebrare il 50esimo anniversario della giornata mondiale della Terra, che si è festeggiato il 22 aprile.

Un mega festival virtuale, oggi alle 22 ora italiana sull'account Instagram @pathway2paris, organizzazione no profit dedicata alla lotta ai cambiamenti climatici, «Pathway to Paris: Earth Day 50».

Nel cartellone virtuale un cast di artisti internazionali d’eccezione: il frontman dei R.E.M. Michael Stipe, Patti Smith, Johnny Depp, Flea dei Red Hot Chili Peppers, Ben Harper, Rain Phoenix, Nikolai Fraiture of the Strokes.

A rappresentare l'Italia ci sarà cantautore modicano Giovanni Caccamo.

«È un onore rappresentare l’Italia al fianco di artisti straordinari che, come me, vivono l’arte come strumento di luce, per comunicare bellezza e valori senza tempo in tutto il mondo - ha detto l’artista italiano, chiuso come tutti nella sua casa milanese -. Prenderci cura del nostro pianeta, è un dovere, ricordandoci sempre di essere 'ospiti' di Madre Natura. Il coronavirus è un segnale che la Terra ci manda», ha aggiunto l'artista che da sempre sensibile a tematiche ambientali e umanitarie (all’attivo anche un collaborazione con il WWF).

"Questo periodo va vissuto come occasione per rinascere e non per ripartire, non potrà essere tutto come prima".

Caccamo è stato coinvolto nel progetto da Jesse Paris Smith, la figlia di Patti Smith, che con Rebecca Foon è fondatrice di Pathway to Paris.

«Ci siamo conosciuti l’estate scorsa e da subito abbiamo scoperto un’affinità emotiva e un’armonia comune. Abbiamo scritto anche cose insieme e ci siamo tenuti in contatto. Così è stato quasi naturale che mi invitasse», ha
raccontato all’ANSA il cantautore siciliano che per la sua esibizione ha previsto il brano Eterno e una versione acustica e malinconica di Can't take my eyes off you che Frankie Valli scrisse dopo la morte della figlia e portato al successo in versione discomusic da Gloria Gaynor.

«Far parte di quel cast è una grande soddisfazione, come quando Franco Battiato mi chiese di aprire tutti i concerti del suo tour. Allora mi salvò l’incoscienza e credo che anche stavolta cercherò di fare il mio senza pensarci troppo». Peccato non poter essere tutti insieme su uno stesso palco, per un’occasione unica.

«Ma forse sarà l’antipasto di qualcosa che verrà», anticipa sibillino e speranzoso Caccamo che in questo periodo di pandemia ha dovuto rivedere i suoi piani.

«Purtroppo è saltato un tour in Cina di dieci date, altre sono state sospese in Italia. Ma dopo 5 anni senza fermarmi mai, forse avevo il desiderio di riappropriarmi di un tempo analogico. Sarebbe bello che questa pausa servisse a noi artisti per concederci di scendere più in profondità, se riuscisse a eliminare la superficialità per dare vita a musica che valga la pena essere ascoltata».

Tutti i proventi della Earth Day 50 saranno devoluti alle iniziative di Pathway to Paris.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook