Mercoledì, 23 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Messina, Palazzo Zanca dopo il lockdown: inaugurata la mostra "Nuovi Eroi"
ARTE

Messina, Palazzo Zanca dopo il lockdown: inaugurata la mostra "Nuovi Eroi"

Inaugurata oggi a Palazzo Zanca a Messina la mostra "Nuovi Eroi". Curata  dall’esperto comunale per l’arte contemporanea Alex Caminiti rimarrà in esposizione nel Transatlantico durante il Ferragosto messinese.

Presente al taglio del nastro anche l'Assessore agli Spettacoli e Grandi Eventi Cittadini Francesco Gallo. La mostra viaggia attraverso mondi paralleli dei fumetti e cartoni animati a testimonianza del sogno di tutti di essere o di diventare super eroe anche per un attimo, richiamando il pensiero filosofico greco degli antichi dei dell’Olimpo, primi eroi dell’umanità.

“Alex Caminiti – ha sottolineato l’Assessore Gallo – oltre ad essere un grande artista e maestro, è la dimostrazione di come in questa città si possa dare generosamente un contributo alla cultura, oltre che nel suo piccolo all’Amministrazione comunale, offrendo, con gli sforzi dovuti, cose molto interessanti che hanno bisogno di essere comunicate e conosciute ancora meglio. L’invito che faccio a tutta la città è quello, nei limiti del Covid, di venire più spesso al primo piano di Palazzo Zanca dove si potrà sempre trovare qualcosa di molto interessante ed innovativo come è nello stile del maestro Caminiti. Questa mostra va sicuramente al di là delle convenzioni, di solito quando si pensa ad una mostra si crede sia qualcosa difficile da capire o riservata soltanto agli addetti ai lavori, questa esposizione invece riesce a trasmettere emozioni a tutti, perché nei colori, nelle immagini e negli accostamenti si appropria di un linguaggio che arriva al cuore anche dei meno esperti”.

“La mostra nasce dopo il lockdown – ha continuato Alex Caminiti – durante il quale artisti internazionali e colleghi invitati da me, hanno iniziato a dipingere sul tema 'Nuovi eroi', che sicuramente appartiene ai fumetti ed ai cartoons, ma ha anche uno sfondo più umano. Le opere esposte raccontano il mondo femminile, delle casalinghe, delle mamme, di tutte le donne che comunque ci hanno supportato e sopportato in questi tre mesi ed il loro stare a contatto nelle 24 ore giornaliere con marito e figli ha rappresentato senza dubbio un atto di coraggio che le rende eroine”.

L’allestimento espone opere di artisti di varie nazionalità, olandese con Christian Zanotto; spagnola cubana con Felipe Cardena; ucraina con Svetlana Grebenyuk; inglese con Baxter; cinese con Ma Lin,x; italiana con Anna Muzi, Roberta Dallara e Fabio d’Antoni; egiziana con SADIF e senegalese con Gimaka, i due artisti del collettivo GAS presenti all’evento internazionale che, come sottolineato da Alex Caminiti, unisce la città dello Stretto al resto del mondo.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook