Mercoledì, 22 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo
AMMINISTRAZIONE

Milazzo, dipendenti in fuga con Quota 100: Comune nel baratro

Approvazione dei bilanci, gestione del dissesto, mancanza di personale nei ruoli strategici e adesso anche contenzioso indefinito. A Palazzo dell’Aquila la situazione diventa sempre più delicata e quella che l’Amministrazione cerca di portare avanti appare davvero una sfida impari.

Il sindaco, come riporta la Gazzetta del Sud in edicola, è continuamente in pressing per ottenere quei bilanci che la Giunta dovrà approvare per poi trasmettere al consiglio comunale, ma l’assenza del ragioniere generale sta pesando come un macigno sulla tabella di marcia che si era prefissato Formica. E chiaramente questo condiziona ogni attività visto che il Comune non è nelle condizioni di spendere se non in dodicesimi.

Non c’è dubbio che l’uscita anticipata del dirigente Francesco Consiglio (la sua a Milazzo è stata una “toccata e fuga”) si è rivelata pesantissima per l’attuale Amministrazione. Anche perché al Comune l’organico delle cosiddette figure apicali si è ridotto – e si assottiglierà ancora di più con la quota 100 dove è previsto un vero e proprio esodo di dipendenti – e quindi manca chi praticamente dovrà occuparsi del settore strategicamente più importante di un ente locale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook