Sabato, 16 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
TRASPORTI

Lavori a Fontanarossa, Ryanair dirotta i voli su Comiso: via ad un bus navetta

Partono da oggi i lavori urgenti nell'area di movimento dell'aeroporto Fontanarossa di Catania. Interventi che si protrarranno fino al prossimo 20 marzo e che provocheranno, di conseguenza, un numero ridotto di atterraggi. Da oggi, infatti, i movimenti in arrivo sono stati ridotti da 10 all'ora a 6 all'ora; da domani gli aerei in arrivo saranno ridotti a 4 all'ora.

Nel periodo in cui ci saranno i lavori alcune compagnie aeree hanno deciso di cancellare alcuni voli e di mantenerne altri su Catania, mentre altre hanno optato di spostare parte dei voli sull'aeroporto di Comiso. Alitalia ha provveduto alla cancellazione di 54 voli, mentre Ryanair ha preferito deviare il traffico in arrivo sull'aeroporto di Comiso.

Per venire incontro alle esigenze dei passeggeri e per ovviare ai disagi causati dallo spostamento dei voli sullo scalo aereo ragusano, la Sac, la società di gestione l'aeroporto di Catania, si è attivata per garantire ai passeggeri un servizio di bus navetta tra i due aeroporti. Il servizio verrà effettuato dall'Ast (Azienda Siciliana Trasporti), mettendo a disposizione 7 autobus e garantendo le corse supplementari.

L'Ast in pratica a partire da oggi effettuerà 24 corse (un autobus per ogni corsa), 12 corse in partenza dall'aeroporto di Catania e 12 in partenza dall'aeroporto di Comiso, modulate sugli orari dei voli in partenza e in arrivo all' aeroporto ibleo. Il percorso diretto durerà circa un'ora e mezza. La prima corsa partirà da Catania alle 5,30 del mattino di oggi, dal capolinea Ast situato di fronte all'ex aerostazione Morandi. L'ultima corsa partirà da Comiso alle 22,15. I biglietti potranno essere acquistati direttamente a bordo e avranno il costo di una normale corsa.

«Ringrazio il presidente dell'Ast, Gaetano Tafuri, per la velocità con cui ha risposto alla nostra richiesta - ha detto Nico Torrisi, amministratore della Sac -, consentendoci, di fronte all'urgenza di effettua re lavori di messa in sicurezza dell'area movimento del nostro aeroporto, di ridurre al massimo i disagi dei passeggeri e di andare incontro,alle esigenze delle compagnie aeree».

Per l'amministratore delegato della Sac ha funzionato il sistema integrato Catania-Comiso, garantendo, così, in tempi brevi una soluzione parziale per fronteggiare la carenza di collegamenti esistente tra i due aeroporti.

Soddisfatto il presidente dell'Ast, Gaetano Tafuri: «L'ad della Sac Torrisi, ci ha chiesto di attivare delle navette per andare incontro alle esigenze dei passeggeri dirottati su Comiso - ha detto Tafuri -, la nostra azienda si è attivata immediatamente e sulla base dei dati forniti dalla Sac sui voli di andata e ritorno, siamo riusciti a recuperare 7 pullman per poter effettuare un servizio aeroporto-aeroporto».

I lavori a Fontanarossa erano già stati programmati ma sarebbero diventati urgenti nel momento in cui da una verifica sarebbe emerso che le condizioni della via di rullaggio sarebbero peggiorate. Così il 6 marzo scorso l'aeroporto ha inoltrato la comunicazione di avvio lavori all'Enav e, il giorno dopo, ha riunito le compagnie aeree per spiegare le variazioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook