Mercoledì, 16 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
L'ACCORDO

Via della Seta, le arance rosse siciliane prendono il volo per la Cina

La Via della Seta tra Italia e Cina si apre anche ai trasporti aerei. Dall'Italia sta per partire il primo carico di arance siciliane via aereo verso la Cina grazie ad un accordo che il vicepremier Luigi Di Maio ha firmato insieme al ministro Centinaio subito dopo la visita a Shanghai. È proprio il vicepremier a dare l'annuncio a margine del forum Italia-Cina.

Di Maio afferma di essere «veramente contento» e aggiunge: «questo significa che non porteremo solo artigianato ma anche agroalimentare, con grandi opportunità per comparti che erano in forte crisi». Per il vicepremier «la firma della Via della Seta, le relazioni diplomatiche e industriali che possono nascere grazie agli accordi che si firmano in questi giorni creeranno più posti di lavoro in Italia per le nostre aziende, faranno nascere nuove imprese in Italia».

Per l'ex sottosegretario allo Sviluppo Ivan Scalfarotto, Di Maio «si è dimenticato di ringraziare Martina che ha fatto gli accordi con Pechino perché tutto questo fosse possibile». Alibaba, con il supporto del ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo e del Distretto Agrumi di Sicilia, sarà la prima piattaforma globale a portare le arance rosse di Sicilia in Cina.

A Di Maio fanno eco in commissione Attività Produttive alla Camera i portavoce del MoVimento 5 Stelle sottolineando come oggi sia «una giornata importante per il nostro Made in Italy», parlando di una «rivoluzione». «Grazie al grande lavoro del ministro Luigi Di Maio stiamo aprendo una nuova via della seta tra Roma e Pechino e proprio da qui passeranno i nostri prodotti che porteranno l'eccellenza italiana nel mercato più grande del mondo. Primo step: il 2 aprile arriveranno in aereo in Cina, per la prima volta, le arance siciliane. Gli imprenditori ortofrutticoli italiani attendevano da anni questa possibilità: con l'export via aerea tante piccole e medie aziende avranno la possibilità di internazionalizzare i propri business».

Dal Distretto Agrumi di Sicilia, per bocca del presidente Federica Argentati, giunge il plauso per l'iniziativa di Alibaba «È la dimostrazione - dice Argentati - che il lavoro portato avanti dal Distretto Agrumi di Sicilia per promuovere questa opportunità verso i produttori siciliani è stato premiato e comincia a dare i suoi frutti».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook