Mercoledì, 23 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
TRASPORTI

Collegamenti per le isole minori in Sicilia, Franza: "Tutto torna alla normalità"

collegamenti, isole minori, trasporti, Vincenzo Franza, Sicilia, Economia

«Con il rientro in linea della nave Lampedusa sulla tratta Trapani-Pantelleria e il conseguente rientro in servizio della Cossyra sulla P. Empedocle-Lampedusa la situazione dei collegamenti per Lampedusa torna finalmente all’assetto consueto. Con l’entrata in linea della Galaxy previsto per giorno 10 sulla tratta per Lampedusa, la Veronese entrerà in linea per Pantelleria e l’intero assetto dei collegamenti marittimi con le isole Pelagiche e Pantelleria tornerà finalmente alla normalità».

Lo afferma in una nota Vincenzo Franza, presidente Caronte&Tourist Isole Minori. Per Franza «la reale origine dei recenti disagi è che durante l'intervento di refitting sulla Laurana, con il cambio dei motori che ne garantirà la migliore affidabilità, si sono verificate due gravissime avarie: sulla Pietro Novelli e poi sull'Isola di Stromboli intervenuta per sostituirla. Il tutto mentre procedevano le riparazioni della Lampedusa. Ben 4 navi si sono dunque trovate contemporaneamente fuori servizio. Si comprenderà come garantire un livello accettabile di servizio sia stato realmente complicatissimo e di ciò la Caronte & Tourist Isole Minori non può che scusarsi».

Quello che tuttavia emerge con estrema evidenza - prosegue Franza - è che la struttura integrata del Gruppo Caronte & Tourist ha ancora una volta consentito una gestione organica di problemi frammentati e sparsi, dovuti alla vetustà e all’obsolescenza del naviglio, con la conseguenziale limitazione dei disagi per le collettività isolane». «I milioni di euro fin qui spesi in manutenzioni straordinarie - conclude il presidente - non esauriscono l'impegno del Gruppo per il miglioramento strutturale del servizio. Entro giugno, infatti, sarà avviata la costruzione di una nuova nave, ad altissimo tasso di tecnologia ed ecocompatibile, mentre a breve dovrebbe definirsi la procedura di costruzione delle nuove navi con gli appositi fondi statali gestiti della Regione Siciliana».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook